«

»

gen 15

Video: “Coltivare la vita, il contributo delle fondazioni all’innovazione dei servizi per la prima infanzia”

ImmagineGuarda il video: “Coltivare la vita, il contributo delle fondazioni all’innovazione dei servizi per la prima infan

 

Fare rete, sperimentare, condividere e scambiare buone pratiche con altri Paesi: è questo l’impegno di TFIEY – Transatlantic Forum on Inclusive Early Years. In questo video, realizzato nel corso del secondo convegno Tfiey svoltosi a Napoli, le Fondazioni che in Italia hanno scelto di far parte di questo network spiegano qual è il valore aggiunto di questo progetto transnazionale e perché è importante coltivare la vita, investendo nei servizi per la prima infanzia.

Per Carlo Borgomeo di Fondazione Con IL SUD il vero salto da fare è di capire che investire sull’infanzia non è solo una questione di giustizia, di equità e di riconoscimento dei diritti minimi di cittadinanza: “Per noi che lavoriamo al Sud si tratta di capire finalmente che lavorare sui bambini significa lavorare sullo sviluppo anche economico di questi territori. Tutti gli economisti ci dicono che senza capitale umano non c’è sviluppo. Se guardiamo alle politiche per il Sud possiamo senza dubbio dire che c’è un accanimento per distruggere il nostro capitale umano: i dati sull’evasione dell’obbligo scolastico, sulla mancanza di asili nido, sulla povertà di tanti bambini sono eloquenti e drammatici. Per questo fare rete è un valore vero, per scambiare, capire, conoscere e darsi coraggio reciproco in battaglie per il cambiamento”.
Tiziano Vecchiato, Fondazione Zancan, sottolinea: “Siamo in un paese, l’Italia, che destina gran parte delle risorse di welfare alla popolazione anziana e quasi nulla all’infanzia e alle famiglie. Per questo quando abbiamo accettato di far parte di Tfiey sapevamo che competere in Europa e nel Nord America con paesi che ci insegnano tantissimo poteva essere una sfida difficile. Ma non potevamo non affrontarla. Il nostro primo impegno è stato di consolidare questa rete collaborativa indipendente di centri si responsabilità sociale e di pensiero.
“Ci siamo resi conto che c’era bisogno di trovare nuove soluzioni e proposte per la gestione dei servizi per la prima infanzia – conclude Thomas Bastianel, Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo -: Tfiey ci dà modo di vedere e analizzare le pratiche più innovative che si stanno sviluppando sia a livello nazionale sia internazionale. Per la nostra Fondazione è strategico e fondamentale il coinvolgimento in questa iniziativa, nella speranza che possano nascere nuove progettualità da sperimentare”.
L’impegno delle Fondazioni prosegue nel 2016. Il prossimo 27 gennaio 2016 a Roma si svolgerà il terzo convegno annuale del progetto transatlantico“Si tratta di una occasione importante per fare la sintesi dei temi emersi dai seminari del 2015, dei principali nodi emersi e di come affrontarli, tra cui l’integrazione tra servizi e il multilinguismo nei servizi per la prima infanzia – commenta Marzia Sica della Compagnia di San Paolo –. Ci auguriamo che anche questo convegno sia vissuto come un momento di scambio e confronto tra prassi, grazie alla presenza di esperti italiani e stranieri. Sarà inoltre l’occasione per dare evidenza ad esperienze che si sono dimostrate innovative su queste tematiche”.

Il convegno si svolge a Roma presso l’Aula del Palazzo dei Gruppi parlamentari, in via di Campo Marzio 74, il 27 gennaio 2016 – dalle ore 9.30 alle ore 17.00. Per informazioni e iscrizioni: tfiey@compagniadisanpaolo.it

 

 

Guarda il video: “Coltivare la vita, il contributo delle fondazioni all’innovazione dei servizi per la prima infanzia