«

»

feb 04

A TORINO IL 7 MEETING INTERNAZIONALE DEL FORUM TRANSATLANTICO TFIEY PER LO SVILUPPO DEI SERVIZI PER LA PRIMA INFANZIA

000000012E’ in corso fino a domani, venerdì 5 febbraio, il settimo meeting di TFIEY, il forum transatlantico dedicato alle politiche per lo sviluppo dei servizi per la prima infanzia.

Nel corso degli incontri del Forum, è emerso chiaramente che la qualità dell’educazione nella prima infanzia ha un impatto decisivo su molteplici aspetti della successiva vita scolastica  e sociale del bambino. Stimola la coesione e l’inclusione sociale, può rafforzare i valori relazionali, fa incontrare le diversità e favorisce cittadinanza inclusiva per bambini e genitori.

Al centro del forum internazionale le sfide che città e paesi dei due lati dell’Atlantico stanno affrontando con le loro politiche e l’uso finalizzato delle risorse pubbliche e private per sostenere i servizi per la prima infanzia. Grande attenzione è dedicata ai bambini e alle famiglie in condizione di povertà e a quelli che vivono difficili migrazioni. Sono l’indice della sfida per capire se e quanto le soluzioni sono in grado di affrontare i problemi di ogni bambino, a partire dai più deboli.

Nella sessione “POLITICHE” europei e americani cercheranno di dare risposte alle sfide. Tra i politici presenti: , Steven Hicks, dell’Office of Early Learning presso Department of Education degli Stati Uniti, Francesca Puglisi, Senato della Repubblica italiana, membro della Commissione permanente Istruzione pubblica e beni culturali, Bernie Mac Nally, Segretario del Dipartimento per Bambini e politiche giovanili, in Irlanda.

Nel corso dell’evento, un focus particolare è dedicato alla visita di servizi per la prima infanzia particolarmente significativi della città. Tra questi, il sistema integrato dei servizi per la prima infanzia della Città di Torino e alcune delle azioni avviate dalla Compagnia di San Paolo sui temi dello zero-sei, tra cui “Oltre i campi”, intervento che coinvolge sei municipalità nella periferia di Torino in cui risiedono famiglie appartenenti a minoranze etniche; Spazio ZeroSei, un servizio che sorge nel centro di Torino Porta Palazzo e che, anche alla gestione assicurata dal Consorzio Xkè? ZeroTredici, promuove laboratori creativi rivolti ai bambini dai 0 ai 6 anni; e la biblioteca di Settimo Torinese, coinvolta da anni nel progetto “Nati per leggere” Piemonte,  che promuove e incoraggia la lettura dei libri ai bambini della periferia di Torino.

A livello internazionale il Froum transatlantico è coordinato dalla Fondazione Re Baldovino (Belgio) e promosso da Compagnia di San Paolo e Fondazione Cariplo in collaborazione con Bernard Van Leer Foundation (Olanda), KalousteGulbenkian Foundation (Portogallo), Lego Foundation (Danimarca), Jacobs Foundation (Svizzera), Universal Education Foundation (Olanda), Berterlsmann Foundation (Germania), Foundation for Child Development (Stati Uniti), Atlantic Philantropies (Stati Uniti) e California Community Foundation (Stati Uniti).

In Italia il progetto promosso e sostenuto da Compagnia di San Paolo e Fondazione Cariplo, Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo e Fondazione CON IL SUD, con la collaborazione scientifica della Fondazione Zancan.