«

»

mag 19

A MILANO “UNDERSTANDING AND COMBATING POVERTY”, PROTAGONISTA IL PROGETTO TFIEY

understanding and combating children povertyIl progetto TFIEY -Transatlantic Forum on Inclusive Early Years sarà uno dei protagonisti dell’evento “Philantropy: visions and energy for change” nell’ambito della 26° conferenza annuale EFC (European Foundation Centre) che si svolgerà a Milano (Milano Congressi, Piazzale Carlo Magno, 1) dal 20 al 22 maggio.

La sessione di mercoledì 20 (ore 14.30, Blue room), dal titolo “UNDERSTANDING AND COMBATING POVERTY” sarà dedicata al contributo che le fondazioni possono dare ai sistemi di tutela ed educazione per la prima infanzia e al loro ruolo nella promozione di equo accesso e inclusione per tutti i minori.

Daniela Del Boca (Università di Torino e CHILD) intervista Stefan Schaeffers della King Baldouin Foundation (Belgio), Muriel Lagenberger della Jacob Foundation (Svizzera), Cinzia Canali della Fondazione Zancan e Maurice Crul della VU University di Amsterdam, che collabora con la Fondazione Bernard Van Leer (Olanda). Durante il dibattito verrà rappresentata la difficile situazione dell’infanzia nei diversi paesi ma anche evidenziate possibili vie d’uscita emerse dal confronto a livello internazionale.

“Il contesto economico ha avuto un impatto molto negativo sulle possibilità di investimenti pubblici in questo settore e, in questo quadro, a pagare il prezzo maggiore sono i bambini provenienti da famiglie migranti o svantaggiate – commenta Marzia Sica della Compagnia di San Paolo -. È questo l’ambito di azione di TFIEY, un forum internazionale composto da ricercatori, operatori, decisori europei e nordamericani dedicato alle politiche per lo sviluppo dell’educazione e della cura della prima infanzia (0-6 anni). Il progetto nasce dalla convinzione che investire nella prima infanzia, con particolare attenzione ai bambini in famiglie a maggiore rischio di esclusione, significa garantire nel tempo un maggior benessere: migliori opportunità di accesso all’educazione, maggiori potenzialità economiche e lavorative, comportamenti di cittadinanza e genitorialità responsabili”.

“Eventi internazionali come questo sono molto importanti per la loro capacità di rimettere al centro il tema delle disuguaglianze che penalizzano l’infanzia, in Italia e non solo. Il confronto fino ad ora è avvenuto all’interno dei forum internazionali – sottolinea Cinzia Canali, ricercatrice della Fondazione Zancan -. Questa occasione amplia ancora di più la platea e consente di meglio affrontare i problemi e le possibili soluzioni grazie all’apporto di nuovi paesi e quindi nuovi punti di vista. Si potranno così aprire nuovi potenziali  per innovare le politiche e le risposte per l’infanzia”.

Il progetto TFIEY è coordinato in Italia dalla Compagnia di San Paolo in collaborazione con Fondazione Cariplo, Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, Fondazione CON IL SUD e con la partnership scientifica della Fondazione Emanuela Zancan.